Vai al contenuto

Dal 2021

L’anno appena trascorso ha visto, a causa della perdurante epidemia del Covid 19, un ridimensionamento dei progetti e delle attività previste a fine anno 2020. Nonostante ciò la nostra associazione ha lavorato e prodotto alcuni risultati, affatto trascurabili, che provo ad elencare, mese per mese.

Tra gennaio e aprile, a causa della chiusura generalizzata delle attività (lockdown) provocata dall’aumento della pandemia, non si sono tenute le riunioni settimanali del martedì mattina. Comunque, ciò non ha impedito che alcuni di noi lavorassero a casa loro. Ad esempio, mantenendo contatti telefonici e/o via mail, catalogando e fotografando manifesti, partecipando in sede nazionale ai numerosi seminari on-line che hanno caratterizzano e tuttora caratterizzano questo difficile periodo storico. Inoltre, è proseguita la collaborazione con l’Ufficio Stampa del Comune di Casalecchio per la pubblicazione su ‘Casalecchio News’ (e, contemporaneamente, su ‘Che succede’, notiziario on-line di ‘Percorsi di Pace’) della rubrica mensile ‘Manifesti raccontano’, dal 2017 curata, per conto del CDMPI, da Fiorella e Vittorio.

Maggio

- Prove di ripresa fotografica di manifesti plastificati, al fine di procedere alla scannerizzazione di numerosi manifesti che finora non era stato possibile scannerizzare. 

- Problematiche relative a:

-scannerizzazione dei manifesti e alla loro messa in rete.

-siti web del CDMPI e di Percorsi di Pace.

- Acquisto e diffusione di alcune copie del libro “NO WAR – Storie e documenti del Movimento Pacifista”, edito dall’Archivio dei Movimenti di Genova e contenente il saggio “40 anni di manifesti per la pace (1981 – 2021). Una Raccolta e molte esperienze”, a cura dello scrivente.

- Preparazione di un incontro del CDMPI con l’assessore alla cultura del comune di Casalecchio di Reno al fine di risolvere il problema della sistemazione di un numero crescente di manifesti e di ottenere un aiuto nel lavoro di archiviazione di tutto il materiale cartaceo.

Giugno

- Preparazione della mostra di manifesti “Ecologia-Pace-Ambiente” da allestire a Tolè in agosto.

- Ripresa fotografica dei manifesti del Fondo ‘Alberto L’Abate’ e quelli donati da Giorgio Giannini.

- Discussione e approvazione del progetto lanciato a livello nazionale da Elio Pagani, presidente del Centro di Documentazione per la Pace di Venegono Inferiore (Varese), relativo all’approfondimento giuridico del Trattato per l’Abolizione delle Armi Nucleari – TPAN, a cura di un guppo di avvocati appartenenti all’associazione pacifista internazionale ‘IALANA’, composta da avvocati e giuristi.

Agosto

- Allestimento e apertura al pubblico della mostra ‘Ecologia-Pace-Ambiente’ (Tolè, 17-29 agosto).

Settembre

- Sistemazione di manifesti nelle cassettiere e di parte della documentazione presente negli armadi.

- Donazione da parte del dott. Bernardo Venturi di materiale documentario.

- Preparazione dell’eventuale partecipazione del CDMPI, con l’allestimento di un tavolo, alla Marcia ‘Perugia-Assisi’, in occasione del suo 60° anniversario.

- Ricerca manifesti richiesti da Petra Kelly, del direttivo della Rete internazionale dei Musei per la Pace, in occasione dell’inaugurazione di una mostra nella città francese di Estaing.

Ottobre

- Ripresa fotografica dei manifesti della nuova mostra ‘Ecologia-Pace-Ambiente’ e dei manifesti di recente acquisizione.

- Collaborazione con PdP per il riordino dei materiali presenti alla ‘Filanda’.

Novembre

- Completamento dell’aggiornamento del catalogo dei manifesti (5.925 manifesti. Nel dicembre 2018 erano 5.406), stampato in 3 copie.

- Discussione sulla bozza di un murales con l’immagine di Gino Strada per la facciata della Casa per la Pace ‘La Filanda’, a cura di Bruno Stefani.

- Situazione sulla pandemia e relativi provvedimenti.

Dicembre

- Partecipazione di Vittorio, come co-relatore, al Convegno internazionale ‘Trails of Peace between history, memory and communication’, organizzato dall’Università IULM di Milano e dal Politecnico di Milano -Mantova Campus- (Milano e Mantova, 9-10 dicembre).

- Inizio riordino cassettiere.

- Partecipazione al seminario on-line della Rete Italiana Pace e Disarmo-RIPD sulla costituzione di un gruppo per la formazione all’educazione alla pace e al disarmo.

- Adesione del CDMPI all’appello lanciato da 50 Premi Nobel per l’abolizione delle armi nucleari.

- Ripresa dei contatti con l’assessore alla cultura del comune di Casalecchio di Reno.

- Preparazione dell’assemblea annuale del CDMPI per il prossimo mese di gennaio.

- Discussione sulle future attività del CDMPI: proseguimento delle attività di riordino dei materiali di archivio (dei manifesti e dei documenti) e possibilità di conferenze stampa per la presentazione dei due cataloghi: dei manifesti (2021) e delle mostre di manifesti (1985 – 2020).

- Diffusione del libro “50 anni di pace in Europa (1950-2000): eventi e immagini”, pubblicato dal CDMPI nel 2000 ma ritenuto tuttora utile a fini didattico-educativi e culturali. La diffusione avviene a titolo gratuito in quanto è ancora alta la disponibilità delle copie (alcune centinaia).

Prospettive per il 2022

Oltre al lavoro ‘di routine’ sui manifesti e mostre, è necessario proseguire il lavoro iniziato nei mesi scorsi. In particolare:

1) riordino manifesti nelle cassettiere, alcune delle quali sono eccessivamente piene, per cui si attende la fornitura di 2 cassettiere da parte del Comune, da cui si attende una risposta per quanto riguarda l’assegnazione al CDMPI di un servizio-civilista ;

2) completare le riprese fotografiche dei manifesti non ancora fotografati;

3) verifica delle possibilità di partecipazione alle iniziative nazionali: marce per la pace, convegni, laboratori, mostre, …;

4) collaborazione con realtà vicine alla nostra: Archivio dei movimenti di Genova, Centro studi e documentazione ‘Sereno Regis’ di Torino, Centro Studi Difesa Civile di Roma, Università IULM di Milano, Notiziario on-line “Pressenza”, ...

In conclusione, un ringraziamento a tutti i membri del CDMPI che hanno dedicato tempo e risorse alle attività sopra elencate e in particolare a: Bruno Stefani, Carla Conci, David Munoz Gutierrez, Fiorella Manzini, Marco Lega, Renzo Craighero, Uber Sala.

Un ringraziamento particolare: a Fausto Giorgi, di Percorsi di Pace, per il lungo e paziente lavoro di scannerizzazione dei manifesti; a Tobia Ciarrocchi, neo-laureato in storia contemporanea, che ha dimostrato interesse alle nostre attività partecipando alle ultime riunioni del CDMPI.